LAST MOMENTS
Magazines
Best editorials Autunno 2014
Ispirazione anni '70 per editoriali che puntano sui pezzi chiave della collezione Autunno 2014 e Mare Autunno 2014
 
Cardigan
 
Missoni Moments Stories

Il questionario a zigzag: Sophie Pera

La fashion editor di Town & Country tra strass e autoironia

Sophie Pera sa cosa vuol dire divertirsi. Dall’amore per gli strass e le parrucche alla necessità di non prendersi mai troppo sul serio, la fashion editor franco-americana di Town & Country ci ha raccontato un po’ di sé e di quello che pensa sullo stile, il colore e il concetto di coolness.

 

Cosa stai facendo in questo momento? (O meglio, cosa stavi facendo prima di iniziare a rispondere alle domande?)

 

Mi stavo preparando un doppio espresso con ghiaccio. È la mia bevanda preferita.

 

 

Colore: less is more o more is more?


Dipende! Di solito mi affido alle sensazioni. Ci sono giorni da pantaloni leopardati e giacca di strass rossi e altri in cui voglio indossare solo pantaloni di pelle nera e una maglietta bianca.

 

 

È sugli abiti vintage che si gioca la distinzione fra la vera fashionista e la fashion parvenue. Qual è la tua posizione sul vintage? Qual è il tuo metodo per trovare i pezzi migliori?


Adoro gli abiti vintage e spulciare mercatini e negozi che li vendono è una delle mie attività preferite. È sempre un’avventura, e niente può battere la sensazione di scoprire la meraviglia di un nuovo capo. Come per quasi tutto, agisco d’istinto e di solito riesco a individuare subito quello che mi interessa.

 

 

La parrucca platinata è fantastica. Dicci di più della parrucca platinata.

 

Ho sempre amato le parrucche. Capita spesso che ne indossi una per una serata fuori. Di questa, adoro il colore bianco perla.

 

 

Qual è l’ultima canzone che ti si è impigliata nel cervello anche se magari non ti piaceva granché?

 

Una vecchia canzone che mi piace molto, Goodbye Stranger dei Supertramp. Non riesco a togliermela dalla testa.

Nelle foto hai sempre un’aria tranquilla e alla mano, con una punta di allegria balorda. Quanto corrisponde al vero?

Che gusto c’è a prendersi sul serio?

Le tue icone di stile sono…


David Bowie per il suo stile androgino e impavido. Lauren Bacall perché insomma, era divina. Composta e forte abbastanza da essere accettata fra i ragazzi, ma anche incredibilmente femminile. E nessuno è più cool di Steve McQueen.

 

 

Dacci un consiglio di bellezza che per te funziona.

 

Ama te stessa e prenditi cura di te. E non uscire mai senza mascara.

 

 

Qual è il tuo capo d’abbigliamento preferito?


È una domanda a cui è impossibile rispondere, perché sono molti quelli a cui sono affezionata. Quello che per me conta più di tutti è un abito vintage di pizzo e strass che mia madre mi ha comprato da Didier Ludot a Parigi. È stato il mio primo capo importante ed è ancora una delle cose più belle che possiedo. Al momento sono ossessionata da una giacca vintage con strass rossi. Il ricamo è incrdibile ed è calda e luccicante.

 

 

 

Quando è stata la tua prima volta con Missoni, e cosa hai provato?

 

Da adolescente, avevo un favoloso, minuscolo bikini che adoravo. Vorrei averlo ancora. Sprizzava estate da ogni filo.

 

 

Calze: con o senza? Esci mai con le gambe nude fuori stagione?

 

Di solito preferisco le gambe nude.

 

 

Principessa o guerriera?


Guerriera, sempre.

 

 

 

Comments

Read
Write Your
Comment

There are 0 comments

*