Small Thumbnails

  • http://cdn3.yoox.biz/missoni/wp-content/uploads/2014/03/mI_bn_donna_it1.jpg

    Inverno 2014

    STRATEGICA NATURALEZZA - Libera di spirito, dinamica protagonista della vita in città, la donna Missoni Inverno 2014 privilegia i riferimenti allo sportswear maschile. Le comode proporzioni oversize. I tessuti morbidi e felpati. La maglia, che ha un ruolo chiave nel suo guardaroba, aderisce al corpo e libera il movimento, accentuando la sua sensualità.
    Camouflage a palladiana. Cut-out di pattern. Intarsi di calgan, persiano e visone. Vividi flash di colore. Esagerazioni di scala. Costituiscono i tratti distintivi del suo guardaroba, che include gilet, parka o giubbotti in maglia imbottita con cappuccio. Cappottini a un petto di taglio sartoriale. Corpetti e gilet di pelliccia. Capispalla senza bottoni da coordinare ai comodi pantaloni cargo arrotolati sopra la caviglia. Le gonne molto ampie o diritte. I pants da tuta con coulisse in vita. Le attillate polo e i girocollo lavorati a coste, sfumati o fiammati.
    Le tinte unite, dal giallo all’arancio e dal verde erba al turchese, accentuano l’unicità dei dettagli. I bordi di maglie, calzettoni e parigine. La linea degli orli. I risvolti delle tasche. Gli elastici degli stivaletti con punta squadrata e tacco a zigzag. Coniugandosi con i più classici bianco, grigio azzurro e beige, marrone e verde oliva. Un insieme che fa convivere lana cotta e seta, organza e cashmere, textures in rilievo e trame impalpabili. Trasformando i look in delle pittoriche contemporanee suggestioni.
    Irregolari policromi poligoni in perspex decorano le borsine a marsupio da portare in cintura e gli zainetti e le grandi borse in nappa. E in metallo laccato definiscono il disegno di applicazioni e bijoux. In un guardaroba che si completa con i caschetti in lana crochet da indossare sotto ai cappellini di feltro con piccola falda rialzata. I colletti e i guanti coordinati in pelliccia di persiano. Intrecciando moda e street style, informalità e massima studiata sofisticatezza.

     

    Mariuccia Casadio