LAST MOMENTS
Fashion Talks
I brand nell’era digitale
Un panel alla conferenza DLDwomen14 che ha coinvolto anche Margherita Maccapani Missoni dipinge un ritratto affascinante del ruolo giocato dai media digitali nell'evoluzione della moda
 
Erbario
I fiori di luglio
Il nostro erbario estivo ha un aspetto sempre più bizzarro, grazie alla fioritura di alcune piante che sembrano provenire da un'altra galassia...
 
Missoni Moments Now On

Amélie Poulain by Missoni

La bambola realizzata a mano sarà venduta all'asta a Parigi a favore dell'UNICEF

Come ogni anno i più grandi fashion designer insieme ad alcuni artisti contemporanei hanno creato bambole uniche, vere e proprie opere d’arte e oggetti da collezione, per la mostra “Frimousses de Créateurs” al Petit Palais di Parigi, con tema  “Le Pari(s) Merveilleux” a favore di UNICEF.

 

Missoni ha realizzato una bambola che rappresenta Amélie Poulain e tutto il suo meraviglioso mondo. Ispirata al personaggio interpretato da Audrey Tautou nel successo cinematografico del 2001, la poupée Missoni è totalmente hand made: il corpo è realizzato con tela di cotone imbottita, il viso ricamato con fili di cotone e i capelli con un gomitolo di lana.

 

Indossa un pull in maglia a righe bicolor e una gonna in maglia di pizzo lamé multicolor; scarpe e culottes sono dei pizzi in rayon e una farfalla all’uncinetto è fissata come una spilla preziosa all’altezza del cuore.

 

La bambola Amélie, insieme a tutte le altre, sarà venduta all’asta il 2 dicembre al Four Seasons Hotel George V: i fondi raccolti permetteranno a UNICEF di sostenere la campagna per le vaccinazioni in Darfur: un atto di generosità e un impegno solidale verso bambini che muoiono ogni anno di malattie infettive per mancanza di vaccinazione.

 

“Abbiamo scelto Amélie Poulain come personaggio simbolo di Parigi, il suo mondo fantastico ci mostra una nuova visione delle cose: la bellezza delle piccole passioni, la soddisfazione di fare del bene e il coraggio di amare sinceramente” – riferisce Angela Missoni.